infocantharide@gmail.com
Home > Contronatura  > Contronatura 2021

CONTRONATURA 2021

ESTATE

crepuscoli, radure, fiori selvatici

Il teatro a Zola Predosa

Progetto a cura di

ASSOCIAZIONE CANTHARIDE

Con il contributo di

Comune di Zola Predosa e Regione Emilia Romagna, comune di Bologna – nell’ambito di Bologna Estate 2021)

In collaborazione con Zola Jazz&Wine

 

How now, spirit! whither wander you?

Over hill, over dale,

Thorough bush, thorough brier,

Over park, over pale,

Thorough flood, thorough fire,

I do wander everywhere (…)

W.Shakespeare, A midsummer night’s dream, Act 2

 

Veniamo da mesi difficili, abbiamo fatto tanti sacrifici, e i nostri figli sono stati coraggiosi, insieme a noi adulti hanno sfidato le avversità come gli eroi delle fiabe, come i grandi guerrieri e le eroine che hanno cambiato la storia. È arrivato il tempo di ritrovarci e raccontare sogni a cielo aperto, storie splendide e luminose così come incubi terrificanti. Si tratta di sogni che hanno a che fare con i miti classici e la grande letteratura: da Shakespeare a Tolstoj alle fiabe di Apuleio, da Dante Alighieri a Omero riscritto da Tonino Guerra. Le nostre proposte sono ricche di linguaggi (musica, danza, panorami sonori, grandi attori) e nuove zone da scoprire, insieme, nella natura.  Abbiamo cercato di offrire, nel limite delle nostre possibilità, ricchezza e sincerità, unendo alla contemporaneità dei linguaggi, una visione del teatro che si confronti con l’universo che ci circonda.

La rassegna attraversa, con 7 appuntamenti, tra teatro e musica, diversi luoghi di Zola Predosa e del territorio circostante: gli eventi si collocano in diverse cornici naturali, in spazi suggestivi immersi nella natura e nella storia di Zola Predosa. Da sempre, la programmazione di Cantharide ha un’attenzione particolare per il pubblico più giovane, con l’inserimento nel programma di appuntamenti dedicati ai più piccoli.

Gli spettacoli sono gratuiti, Posti limitati con prenotazione obbligatoria

Per le prenotazioni scrivere a infocantharide@gmail.com

tel. 3470138200

In caso di maltempo tutti gli spettacoli del programma CONTRONATURA 2021 ESTATE – crepuscoli, radure,  fiori selvatici

si terranno presso Auditorium Spazio Binario, Piazza della Repubblica 1, Zola Predosa.

 

 

CALENDARIO E TITOLI

 

  • VENERDÌ 11 GIUGNO ore 21.00

Luca Stetur in MACBETH. L’ULTIMO SGUARDO

Paesaggio Sonoro Site Specific

Ideazione e voce Gianluca Stetur

Interventi sonori di Alessandro Sesana

con la collaborazione di Claudio Morganti e Rita Frongia

Produzione Esecutivi per lo Spettacolo

PRESSO il PARCO CAVANELLA 

Gli spettatori (max 20 – prenotazione obbligatoria) verranno accompagnati al luogo dove si svolgerà l’evento.

Luogo di ritrovo: via Don Aldino Taddia 162, 40069, Zola Predosa

Ogni spettatore potrà portare un cuscino o coperta. La condivisione della seduta con meno di un metro di distanziamento può avvenire solo tra congiunti.

MACBETH. L’ultimo sguardo è un’opera sonora intensissima, verrete accompagnati in un luogo sconosciuto, magico e sarete avvolti da atmosfere inaspettate, un Macbeth come non lo avete mai sentito. In uno dei luoghi più belli di Zola Predosa, immersi nella natura, vi chiederemo di lasciarvi andare.

 

  • SABATO 12 GIUGNO ore 18.00

Teatro Medico Ipnotico in MOMO, IL DIO DELLA BURLA

durata 60 min’, teatro di figura, dai 6 anni in poi

Burattinai: Patrizio Dall’Argine.

Assistente: Veronica Ambrosini.

Burattini, scene, costumi: Patrizio Dall’Argine, Veronica Ambrosini

PRESSO il parco di PISCINA GESSI

Via don Mauro Fornasari, 3, 40069 Gessi BO

Previa Passeggiata lungo la via dei Gessaroli alle ore 16:00

A cura dell’associazione I Borghi di Via Gesso

In collaborazione con CRINALI

Spettacolo per Max. 40 spettatori, su prenotazione. (Dai 6 anni in poi)

Per prenotare www.crinalibologna.it

Ogni spettatore potrà portare un cuscino o coperta. La condivisione della seduta con meno di un metro di distanziamento può avvenire solo tra congiunti.

Momo, figlio di Hypnos e della Notte, è un dio antico, il dio della burla. Viene cacciato dall’Olimpo per aver preso in giro Atena, Efesto e Poseidone. Caduto sulla terra, è diventato il Fool, il buffone e ha continuato a burlarsi di tutti. Offesi, anche gli uomini lo hanno cacciato, ma non potendolo far cadere ancora più in basso, Momo è rimasto sulla terra e ha trovato rifugio nel Teatro dei Burattini, dove passa i giorni in compagnia dei suoi amici di legno e stoffa. Momo e i suoi amici saranno contenti di esibirsi per voi ed evocare il Sogno, il Ricordo, l’Agonismo, la Sorpresa, l’Ozio, la Festa e il Desiderio, i sette cavalli che girano in tondo nella giostra della settimana.

 

  • SABATO 19 GIUGNO ore 17.00 – 18.00 – 19.00

Associazione Cantharide e Les Parapluies, IN THE PINES, ballata per persone innamorate

Durata 12’.

Rassegna Jazz & Wine

Con Ilaria Debbi, Elena Galeotti e Les Parapluies

PRESSO l’Azienda Vitivinicola Gaggioli, Zola Predosa

In the Pines è una ballata che racconta di un suicidio per amore, conosciuta anche con i titoli Black Girl e Where Did You Sleep Last Night? E’ un brano popolare composto probabilmente nella seconda metà del 1800. L’identità dell’autore è sconosciuta, ma ne esistono numerose esecuzioni da parte di tanti artisti in svariati generi musicali. Racconta la condizione di uomini e donne fragili e appassionati, complessi e contraddittori. Da qui partiamo e cantiamo storie preziose che fanno parte del nostro percorso artistico ma soprattutto dell’universo che ci circonda. La musica è parte integrante del nostro lavoro, il teatro è prima di tutto tempo e ritmo e la parola canto. Poi ci siamo noi due, ironiche, un po’ goffe, come tante donne, con la nostra anima, “oltraggiata da mille ombre e colpi bassi”.

In the Pines è un vero e proprio concerto dedicato a tutte le Anna K. della nostra vita.

Per prenotare www.crinalibologna.it

 

  • VENERDÌ 2 LUGLIO ore 19.00

Associazione Cantharide in DALL’INFERNO DI DANTE ALL’ISOLA DI PASQUA

In collaborazione con Rassegna Jazz & Wine

Con Riccardo Marchi e Les Parapluies

Elena Galeotti, Anteo Ortu, Ilaria Debbi

PRESSO Ca’ La Ghironda, Via L. Da Vinci 19, 40069 Zola Predosa Bo

Max 40 spettatori divisi in due gruppi da 20, prenotazione obbligatoria

per prenotare www.crinalibologna.it

Un percorso artistico itinerante dal titolo DALL’INFERNO DI DANTE ALL’ISOLA DI PASQUA. Nel suggestivo percorso dell’area museale, all’interno del parco di 10 ettari, gli spettatori verranno guidati dalla voce di Claudio Morganti con la sua Lectura Dantis e i percorsi sonori si concluderanno con una performance musicale dal vivo nella magica composizione scultorea di Antonio Mastronunzio. L’accesso del pubblico contingentato sarà possibile dalle ore 18.30.

 

  • SABATO 17 LUGLIO ore 18.00

Martina Pizziconi – Ambaradan Teatro in LETTURA MORBIDA

(dai sei anni in poi)

Di e con Martina Pizziconi

PRESSO parco antistante Biblioteca comunale Deborah Alutto, Antonella Ferrari, Alessandra Gennari. Piazza Marconi 4, Zola Predosa

Max. 30 spettatori prenotazione obbligatoria

Ogni spettatore potrà portare un cuscino o coperta. La condivisione della seduta con meno di un metro di distanziamento può avvenire solo tra congiunti.

I nostri bimbi hanno, ora più che mai, hanno bisogno di leggerezza, di ridere e sognare.

Il teatro può giocare un ruolo fondamentale in questo, perciò nel rispetto delle normative anticovid, AMBARADAN TEATRO ha elaborato una proposta creando dei mini-spettacolini realizzabili all’interno delle scuole, biblioteche o in giardino.

 

  • SABATO 24 LUGLIO ore 19.00

Associazione Cantharide in AMORE E PSICHE

Tratto dalla favola di Apuleio

di e con Angela Antonini Elena Galeotti

Voci Oracolo e Cupido di Gianluca Balducci

Chitarre di Simone Marcandalli e Gianluca Balducci

Canto di Riccardo Marchi

PRESSO Percorso Vita

Gli spettatori verranno accompagnati al luogo dove si svolgerà l’evento.

Luogo di ritrovo: all’inizio del Percorso Vita, arrivando da via Vittorio Alfieri. 

Max. 20 spettatori prenotazione obbligatoria

La favola di Amore e Psiche è narrata da Apuleio all’interno delle sue Metamorfosi. La leggenda dei due innamorati, che si ritiene derivi da una serie di racconti orali già precedenti, ha ispirato moltissimi artisti lungo il corso dei secoli: poeti, scultori, musicisti.

La fabula presenta lo schema narrativo tipico di tutte le fiabe di magia

• l’eroe/l’eroina è costretto ad allontanarsi dall’ambiente familiare per inoltrarsi in un ambiente nuovo e sconosciuto (un bosco, una foresta, un castello…);

• deve quindi affrontare situazioni pericolose (“prove”), che riesce a superare solo grazie all’intervento di “donatori”, cioè grazie all’aiuto offerto da persone, o anche da animali, piante parlanti o da oggetti magici;

• infine, dopo aver superato le prove, si ritrova in una nuova condizione (corona il suo sogno d’amore con il matrimonio) e vive una nuova esistenza, per definizione felice (il lieto fine è infatti d’obbligo).

Ma Apuleio è un autore raffinato capace di dare vita alle storie con un’abilità non comune, dotato inoltre di una solida formazione filosofica che cela tra le pagine delle proprie opere.

Dato che in questa avventura cerchiamo di attraversare, masticare, respirare il linguaggio del mito di cui Apuleio è grande maestro, tenteremo di incuriosire, o meglio, appassionare, gli ascoltatori e spettatori, anche i più giovani, a cui ci rivolgiamo e per i quali la leggenda è stata così abilmente scritta.

 

  • SABATO 31 LUGLIO ore 19.00

Teatro Patalò in ODISSEA AL MARE

tre attori da Troia a Itaca (dai 10 anni in poi)

con Isadora Angelini Luca Serrani Denis Campitelli

musica dal vivo di Donatello Angelini

regia Isadora Angelini

PRESSO il giardino di Villa Edvige Garagnani, via A. Masini, 11, 40069 Zola Predosa

Max. 30 spettatori prenotazione obbligatoria

Tre figure appaiono dal buio del passato come i fantasmi di Ade.

Sono le anime che danzano tra le mura di Troia prima che sia data alle fiamme da mani achee. Sono i marinai che accompagnano il viaggio di ritorno di Ulisse.

Sono le figure femminili che rimangono fra le isole, e quelle che aspettano a casa.

Uno spettacolo di immagini antiche evocate dalla poesia: tre attori davanti al mare ridanno vita al mito.

L’avvincente racconto dell’Odissea narrato e rivissuto per un pubblico di adulti e ragazzi, in uno spettacolo della durata di 60 minuti, suddiviso in otto canti dal ritrovamento del cavallo sulla spiaggia di Troia fino alla strage dei pretendenti. Il testo è tratto da Odisèa, viaggio del poeta con Ulisse di Tonino Guerra e dall’Odissea omerica.  Nella scrittura scenica il racconto epico si intreccia all’azione affidandosi alla forza della parola poetica e ad una essenzialità della scrittura fisica e coreografica.